Navigazione Nella Fascia Costiera

Per la navigazione nella fascia costiera ci sono delle regole precise da osservare che riguardano le distanze dalla costa per la circolazione delle unità da diporto stabilite con ordinanza della locale Capitaneria di porto (generalmente tra i 200 e i 500 m. a seconda delle zone).

In questa fascia, la partenza dalla spiaggia e l’arrivo sono consentiti alle seguenti condizioni:

  1. a) nei corridoi di atterraggio: bisogna procedere alla velocità minima (max 3 nodi Nei corridoi è vietata la balneazione).
  2. b) in assenza di corridoi, nelle zone frequentate dai bagnanti, l’attraversamento della fascia è consentita soltanto a remi;
  3. c) entro i 1.000 m. dalla costa la velocità di avvicinamento alla riva non deve superare i 10 nodi, bisogna condurre l’unità stando in piedi e rafforzare la vigilanza con una vedetta;
  4. d) devono essere adottate le più elementari regole del buon senso e di prudenza, volte ad evitare incidenti.

 

Navigare all’Estero

I natanti che si recano all’estero non hanno bisogno di alcuna autorizzazione amministrativa. Tuttavia bisogna fare una distinzione tra quelli con il marchio CE e quella senza, che si recano in un Paese extra CE. I primi, che si portano al seguito durante le vacanze nei Paesi terzi, possono tranquillamente uscire e rientrare nella zona doganale comunitaria, senza formalità. Per quelli non-CE, invece, vi sono dei problemi per il rientro, per i quali è bene adottare alcune precauzioni, come ad esempio, compilare una nota descrittiva con l’indicazione delle caratteristiche tecniche del mezzo nautico, del motore e degli accessori, da far vistare all’autorità doganale, che verrà successivamente presentata al rientro per dimostrare che il mezzo nautico non costituisce un’illecita importazione. Nell’ambito dei Paesi dell’Unione Europea, non esiste una normativa che regola la navigazione nelle acque comunitarie per cui si fa riferimento al diritto internazionale che garantisce, alle navi di qualsiasi bandiera (comprese le unità da diporto), la libertà di navigazione nelle acque territoriali. Per esse, però, deve sussistere uno stretto collegamento tra l’unità e lo Stato di bandiera, comprovato dai documenti di bordo. L’unità che naviga fuori delle acque territoriali è soggetta alle leggi dello Stato di cui inalbera la bandiera. I natanti non hanno requisiti omogenei in tutti i Paesi dell’U.E. Anche i documenti di bordo sono diversi, poiché mancano regole comunitarie in tal senso.

navigazione-costiera-estero-img

home-box-01

La Bacheca Nautica.
Il nuovo punto di incontro tra domanda e offerta.

La Bacheca è il “luogo” dove trovare tutto ciò che riguarda la nautica e la possibilità di avere a portata di mano una lista skipper e marinai.

home-box-02

Itinerari turistici.
Il luogo ideale per scoprire la Terra di Bari.

Un modo per rendere Bari e la sua costa tappa obbligata e ambita per tutti i diportisti che vogliono conoscere o riscoprire il nostro territorio.

Le Convenzioni.
Un vantaggio concreto per tutti gli associati.

Sconti sugli ormeggi e sull’acquisto nei negozi e per i servizi nel campo della nautica, l’Assonautica Bari ha stipulato una serie di accordi in favore dei propri soci. >>>

News

home-box-03

Newsletter.
Sempre aggiornati sulle nostre attività ed eventi.

La nostra newsletter vi permetterà di essere sempre informati sulle attività dell’Assonautica Bari e tutti gli eventi e le manifestazioni a livello nazionale.

home-box-04

Le Convenzioni.
Un vantaggio concreto per tutti gli associati.

Sconti sugli ormeggi e sull’acquisto nei negozi e per i servizi nel campo della nautica, l’Assonautica Bari ha stipulato una serie di accordi in favore dei propri soci.